Login   Tu sei in: tecnopolo


La rete regionale


logo piattaforma

logo piattaforma

logo piattaforma

logo piattaforma

logo piattaforma

 

logo piattaforma
Piattaforma Agroalimentare

logo piattaforma
Piattaforma ENA

logo piattaforma
Piattaforma ICT e DESIGN


logo piattaforma
Piattaforma MECCANICA e MATERIALI


PROGETTI

Lista di tutti i progetti
DARE Digital environment for collaborative Alliances to Regenerate urban Ecosystems in middlesized cities (Ambiente digitale per alleanze collaborative al fine di rigenerare ecosistemi urbani in città medie)
Acronimo DARE
Sommario Rigenerare in chiave digitale la Darsena di Ravenna con la realizzazione di una grande piattaforma tecnologica per gestire dati su traffico, inquinamento ambientale e consumi energetici di lampioni, edifici e singole abitazioni.
Immagine
Descrizione Rigenerare in chiave digitale la Darsena di Ravenna con la realizzazione di una grande piattaforma tecnologica per gestire dati su traffico, inquinamento ambientale e consumi energetici di lampioni, edifici e singole abitazioni. È questo l’obiettivo del progetto DARE, che vede ENEA al fianco del Comune di Ravenna nella progettazione della prima infrastruttura digitale della città nell’area portuale-industriale interessata da profondi processi di dismissione, dove attualmente vivono circa 20mila persone.

DARE prevede la realizzazione di interventi di rigenerazione ambientale, abitativa e turistica sulla base di quattro grandi indirizzi:

1. Lo sviluppo e la diffusione di una rete di di sensori Internet of Things sul territorio finalizzata a 'far parlare' l’ambiente e le infrastrutture;

2. La ideazione e la creazione di un ambiente digitale indirizzato alla gestione dei dati provenienti da questa rete e ad 'ascoltare' l’ambiente, il territorio e le infrastrutture;

3. Un piano di innovazione nel ruolo della PA, a cui è affidato il compito di mettere a sistema e di trovare una sintesi tra politiche pubbliche, opportunità di impresa e bisogni dei cittadini;

4. la diffusione e la formazione di una cultura digitale presso cittadini, forze sociali e imprenditoriali per lo sfruttamento di dati e conoscenza in favore di progetti e dello sviluppo di turismo, lavoro, salute, sicurezza e qualità della vita del territorio.

Il progetto DARE è impostato con un approccio di tipo collaborativo, che sta alla base di tutta l’infrastruttura tecnologica. I cittadini saranno coinvolti tramite vari strumenti, come il portale, le app, i totem informativi, le panchine interattive, ma anche eventi e laboratori, per instaurare un dialogo diretto e costante con l’amministrazione comunale; questa interazione permetterà di offrire nuovi servizi al cittadino e di progettare interventi condivisi di rigenerazione urbana, per rendere l’area della Darsena attrattiva per residenti, turisti e investitori.

Il ruolo dei cittadini non sarà solo quello di destinatari ma anche quello di artefici della rinascita del loro territorio. Obiettivo del progetto è rendere queste strategie di rigenerazione urbana un modello estendibile a tutta Ravenna e un esempio replicabile in altre città europee.

DARE conta sui finanziamenti (che superano i 5 milioni di euro) del 4° bando europeo denominato 'Urban Innovative Action' UIA, conosciuto anche come 'laboratorio urbano' (2014 – 2020) che punta a sviluppare e sostenere i progetti d’innovazione di frontiera delle città europee. Sono stati 20 i progetti selezionati (con 176 le candidature totali, di cui 49 italiane). Il progetto presentato da Ravenna è risultato uno dei 6 vincitori italiani di questa edizione, con il finanziamento più importante. Il finanziamento è di 6.247.505 di cui FESR € 4.998.004 (80%)

Oltre a ENEA e Comune di Ravenna, partecipano al progetto DARE Cineca, Chia Lab srl, Alma mater studiorum – Università di Bologna, European Crowdfunding Network AISBL, Studiomapp srl, CIFLA -Fondazione Flaminia Innovation Center, BiPart Impresa sociale srl, CNA, CertiMaC Soc. Cons. a r.l. e Legacoop Romagna.

Molti gli stakeholder coinvolti di cui alcuni: MIUR – MIT, Regione Emilia-Romagna, SERN - ANCI, Clust-ER, ARPAE – ARTER – Liberex, Autorità Portuale, Ravenna Holding - Hera – Start, ACER, IC Darsena – Callegari Olivetti –, Accademia Belle Arti – Colabora, Camera di Commercio, ULG Creative spirits, Rete Almagià, Mistral, MEET, Consiglio Territoriale Darsena.

Paola Clerici Maestosi, ricercatrice della Divisione Smart Energy è responsabile del progetto per ENEA.

Data di inizio 01/09/2019
Data di fine 01/09/2021

Valore complessivo del contratto (migliaia di euro - IVA esclusa) 183,5 MIGLIAIA DI EURO

Area geografica di pertinenza Ravenna
Data iniziale 01/09/2019  Data conclusione 01/09/2021
Stato di sviluppo In corso
Bando di riferimento URBAN EUROPE UIA (H2020)
Finanziamento Europeo
Tipo di progetto INN
Area S3 Edilizia e Costruzioni  Traiettoria Restauro recupero e rigenerazione
Piattaforma regionale ICT e design  Sezione Internet delle cose e Sistemi Cyber-Fisici
Partecipazione unita di ricerca al progetto
Unita di ricerca Denominazione Laboratorio Ruolo
X-LAB Unità Operativa X-LAB Home page laboratorio CROSS-TEC (ICT ed ENERGIA) Coordinamento tecnico - scientifico

Topic di ricerca collegati
Codice Topic Descrizione
3.4 Smart city Smart city





POR FESR

logo rete



Condividi questa pagina con

LinkedIN share Facebook share condividi